Amministrazione trasparente

L'istituto


Trasparenza


L'organizzazione


Assicurazione


L'offerta formativa


Registro elettronico docenti

  • Accesso registro

La segreteria


Varie


Servizi on-line


Feed RSS

Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional

Utenti nel sito: 202
Fine colonna 1
 

giornata della memoria 2018

DIARIO DI BORDO:  "I GIORNI DELLA MEMORIA"

 

Mezzano, 25 gennaio 2018

Nella giornata odierna, all’interno delle numerose iniziative per la ricorrenza del Giorno della Memoria organizzate dall’Istituto Comprensivo “Valgimigli” di Mezzano, istituto scolastico comprendente le scuole elementari e medie delle località di Mezzano, Piangipane, Sant’Alberto e Savarna, oltre alle scuole dell’infanzia di San Michele e Sant’Antonio, ha avuto luogo lo spettacolo “Anna Frank – Lettura scenica dell’omonimo libro”, a cura di Anita Guardigli (Associazione Asja Lacis), rivolto alle classi terze della scuola media (3) di Mezzano.

Nell’Aula Magna della scuola media di Mezzano, dopo gli interventi del dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Giancarlo Frassineti e dell’assessore al Decentramento del Comune di Ravenna Gianandrea Baroncini, tesi a sottolineare il valore formativo della memoria, l’assoluta necessità di tramandare alle nuove generazioni il ricordo degli eventi tragici conseguenti alla disumana oppressione nazista,

Anita Guardigli ha condotto per gli alunni una lettura drammatizzata di parti del diario di Anna Frank, ovvero la persecuzione nazista vista dal punto di vista di un’adolescente, con i sogni propri dell’età e le quotidiane paure sofferte nel periodo di clandestinità, prima dell’internamento.

L’evento ha avuto il supporto organizzativo della coordinatrice Laura Picci e del presidente della locale sezione ANPI, Medarda Gianstefani.

 

 

Da giovedì 25 gennaio, sempre a Mezzano sarà visitabile presso il Treno della Memoria la mostra " Dimmi perché NO? - L'erosione dei diritti"

realizzata delle classi 1A e 1C dell'Istituto Comprensivo, con la supervisione della prof.ssa Enrica Cavina. La mostra sarà visitata nei prossimi giorni, anche da altre classi provenienti da diverse sedi dell'Istituto

 

 

Sant’Alberto, 25 gennaio 2018

Nella medesima giornata ha avuto luogo l’incontro-spettacolo delle classi della scuola media (5) e della scuola elementare (9) di Sant’Alberto col noto scrittore per ragazzi Luigi Dal Cin, cinquantaduenne, ferrarese, autore di oltre 100 libri di di narrativa per ragazzi, tradotti in dieci lingue, vincitore, tra l’altro del premio Andersen 2013 come autore del miglior libro 6/9 anni.

Nella locale Sala Agrisfera, messa a disposizione delle scolaresche, accolto dal dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Giancarlo Frassineti, dalle coordinatrici Nicoletta Ballardini e Francesca Pinza, dalle promotrici dell’evento Chiara Franzoso e Enrica Pretolani, dal presidente del Consiglio Territoriale di Sant’Alberto Massimiliano Venturi, dal presidente della Casa di Riposo Zalambani di Sant’Alberto Serafino Ferrucci, dal presidente della Pro Loco di Sant’Alberto Andrea Pansecchi, dal presidente della sezione ANPI di Sant’Alberto Paolo Fratti,

con finanziamento dell’attività ad opera dei familiari dei recentemente scomparsi Laura Grilli e Mario Cortesi,

Luigi Dal Cin ha rappresentato agli alunni la lettura drammatizzata dell’opera “Scrivila, la guerra”, di Luigi Dal Cin, con illustrazioni di Simona Mulazzani, Padova 2016, ovvero la guerra vista dal punto di vista dei bambini, raccontando le inevitabili quotidiane sofferenze che ogni guerra, e quindi ogni violenza, persecuzione, oppressione porta agli ultimi, tra cui i bambini.

Conoscere, quindi, e comprendere, per evitare il ripetersi dei tragici errori che hanno colpito, e colpiscono, l’umanità.

 

 

 

Savarna, 26 gennaio 2018

Nell' ambito delle attività per la giornata della Memoria anche la scuola primaria di Savarna comincia oggi e continuerà fino al 1° febbraio, a realizzare la prima delle iniziative programmate per la didattica della Shoah.

Gli alunni e le docenti sono impegnati oggi nell'allestimento di un'istallazione dal titolo "Non sentite l'odore del fumo" da un'opera di Danilo Dolci, secondo il poeta "La memoria non è sterile: lascia fluire l’aria che si respira, fa entrare aria nuova nel sangue per comunicare propositi, pianti, speranze". L'istallazione dei bambini della scuola cerca appunto di lanciare questo messaggio alla sua comunità.

Nei giorni seguenti si succederanno ulteriori iniziative.

 

 

Mezzano, 26 gennaio 2018 : "Luci della memoria"

Oggi, nell'ambito  delle numerose iniziative per la ricorrenza del Giorno della Memoria organizzate dall’Istituto Comprensivo “Valgimigli” di Mezzano, anche la scuola primaria  G.Rodari di  Mezzano dedica un tributo dei bambini per le vittime dell’Olocausto, del nazismo e del fascismo. Alla presenza  del Dirigente Scolastico, del presidente della locale sezione ANPI di Mezzano Signora Medarda Gianstefani, delle coordinatrici di sede Paola Gambino e Beatrice Belleffi e della referente di sede del progetto Cristina Montanari, gli alunni, nell'arena adiacente a Piazzale J. Lennon,  hanno dato vita  a una performance di canti, musiche e parole; hanno poi acceso simbolicamente i lumi della memoria affinchè  nessuna oscurità celi  i tragici giorni dell'olocausto.

 

   

Piangipane 29 gennaio 2018 : " Corri ragazzo corri". Le classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado  "F. Casadio" e gli alunni delle classi quinte della Scuola primaria "C,Balella" di Piangipane presso il Teatro Socjale  della frazione hanno assistito alla proiezione del film  "Corri ragazzo corri". L'opera cinematografica di Pepe Danquart che, premio oscar nel 1993, è tratta dall'omonimo libro di Uri Orlev. La storia di Srulik, un bambino ebreo di otto anni, ha fornito ai ragazzi l'occasione di riflettere e confrontarsi per comprendere l’odissea affrontata da tutti gli ebrei e gli “indesiderati” d’Europa, uomini e donne privati della propria identità ma, al contempo è un potente elogio alla libertà. 

L'iniziativa si è realizzata  grazie alla locale sezione di ANPI.

 

 

 

 

Savarna 1 febbraio 2018: "Incontro con lo scrittore Fabrizio Silei".

Nella giornata di giovedì 1 febbraio è stato ospite della comunità scolastica di Savarna, lo scrittore Fabrizio Silei, autore pluripremiato Andersen "per essere la voce più alta e interessante della narrativa italiana per l´infanzia di questi ultimi anni, per una produzione ampia e capace di muoversi con disinvoltura e ricchezza fra registri narrativi diversi, per una costante e limpida qualità della scrittura."

Silei ha incontrato in mattinata i  bambini più piccoli,incantandoli con i suoi racconti, storie di vita e, soprattutto, di guerra vissuta, fornendo agli alunni  un approccio non celebrativo per comprendere la giornata della Shoah. Durante il pomeriggio l'autore  è partito da un romanzo coraggioso che parla di negazionismo: “Alice e i Nibelunghi”. L’incontro con l’autore si è fatto dialogo con il “saggio del villaggio” dando vita a un incontro molto intenso.

Alle ore 17.00 lo scrittore ha poi condotto  un focus group con i docenti dell'istituto affrontando  le problematiche connesse alla "didattica della Shoah".  La finalità è stata quella di fornire ai docenti chiavi di lettura e strumenti per sfuggire a logiche semplicisticamente celebrative sul giorno della Memoria.

 

 

 

 

 

 

 

 

Piangipane 1 febbraio 2018: "I FILI DELLA MEMORIA: i nonni si raccontano". 

 L'iniziativa  ha avuto come obiettivo principale quello di stimolare i ragazzi alla ricerca di testi, oggetti e storie della seconda guerra mondiale. Gli alunni hanno riflettuto sulle leggi razziali, sui fatti relativi alla guerra e al ruolo dei Partigiani.  L’ascolto di racconti da parte di nonni o figure del territorio sugli eventi storici studiati in classe è stato quindi favorito dall’”agire” un vero confronto con ciò che i  ragazzi avevano sperimentato.

Ospiti della giornata:  la sign.ra Tabarri della sezione Anpi di Ravenna, i coniugi Triossi nonni di un alunno, la sign.ra Baldini Clementina nonna di una nostra alunna e infine,  testimone Anpi, signora Adelina Grossi. 

Le classi 3D e 3E, guidate dai docenti Marco Montalto, Eleonora Bevilacqua e Angela Ricco  hanno  definito l'incontro " a forte impatto emotivo. Le nuove generazione non  possono perdere il passato perché significherebbe perdere il futuro". 

 

 

 

 

 

 



Permalink: giornata della memoria 2018 Data di creazione: 25/01/2018
Tag: giornata della memoria 2018 Ultima modifica: 05/02/2018 16:44:41
Pagina vista 226 volte Stampa la pagina ...  
  Feed RSS

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su: access key T